Rassegna stampa

Condividi su

Filtra per anno:

12 ottobre 2017 - QuotidianoPiemontese.it

Scoperto dal Neuroscience Institute Cavalieri Ottolenghi un nuovo interruttore che permette al cervello di adattarsi e ripararsi

12 ottobre 2017 - InSalute.it

Identificato nuovo interruttore per mettere in moto la plasticità cerebrale

Scoperto un nuovo recettore della proteina NoGo-A, noto regolatore della plasticità nervosa. La ricerca del Brain Research Institute di Zurigo, in collaborazione con il team della prof.ssa Annalisa Buffo, NICO di Orbassano (TO) e Dipartimento di Neuroscienze dell’Università di Torino

12 ottobre 2017 - Salute.PortaleItaliano.org

Identificato nuovo interruttore per mettere in moto la plasticità cerebrale

Scoperto un nuovo recettore della proteina NoGo-A, noto regolatore della plasticità nervosa. La ricerca del Brain Research Institute di Zurigo, in collaborazione con il team della prof.ssa Annalisa Buffo, NICO di Orbassano (TO) e Dipartimento di Neuroscienze dell’Università di Torino

12 ottobre 2017 - LeScienze.it - Dal mondo della ricerca

NICO: Un nuovo interruttore per mettere in moto la plasticità cerebrale

30 settembre 2017 - AlboScuole — Associazione Nazionale di Giornalismo Scolastico

L'attrazione sessuale è solo una questione di... biologia

10 luglio 2017 - UnitoNews

"Metti benzina alla ricerca", UniTo alla Cesana-Sestiere

L'obiettivo della corsa: sensibilizzare sull'importanza della ricerca scientifica di base e raccogliere fondi per l'Istituto di Neuroscienze Cavalieri Ottolenghi.

8 luglio 2017 - Ansa Piemonte

Università Torino corre Cesana-Sestriere

Obiettivo, sensibilizzare e raccogliere fondi per la ricerca

8 luglio 2017 - TorinOggi.it

"Metti benzina alla ricerca": anche l'Università partecipa alla Cesana-Sestriere

Il NICO, Istituto di Neuroscienze dell’Università di Torino, sulle strade della rinomata competizione per auto storiche con il dottor Lorenzo Fabiani

21 maggio 2017 - LaStampa.it

Al Salone cercasi volontari che vogliano invecchiare in salute

Il progetto dell’Università di Torino My-AHA sta reclutando volontari al Salone del Libro: si cercano persone dai 55 anni in su che vogliano aderire all’iniziativa a favore dell’invecchiamento sano e attivo.

16 maggio 2017 - TGR Leonardo - RAI 3

Interferenti e distruttori endocrini: che cosa sono e perché fanno male

800 sostanze presenti in plastiche, vernici e additivi che inquinano l'ambiente e alterano le funzioni regolate dagli ormoni. Sono gli interferenti endocrini, al momento oggetto di discussione di una normativa europea che dovrebbe ridurne l'utilizzo.

8 maggio 2017 - GravitàZero.org

CAPIRE IL CERVELLO PER CURARLO

sabato 13 maggio - PorteAperte@NICO; Un invito a scoprire la ricerca di base in Neuroscienze

7 maggio 2017 - QuotidianoPiemontese.it

Bianca Slivinschi del Liceo di Alba campionessa nazionale di neuroscienze

7 maggio 2017 - TargatoCN.it

Una studentessa di Alba è la campionessa italiana delle Olimpiadi delle Neuroscienze

5 maggio 2017 - ResearchItaly.it

All’Università di Torino si studiano i delfini per capire lo sviluppo dei neuroni negli adulti

21 aprile 2017 - Il Venerdì - La Repubblica

Gli ottocento veleni nascosti dove meno te l'aspetti

Agenda

14 novembre 2019

BraYn 2019 - dal 14 al 16 novembre a Milano

Incoraggiare i giovani ricercatori dei laboratori in tutta Italia a incontrarsi, connettersi, collaborare e condividere uno spazio dove possano scambiare conoscenze e idee, stabilendo così collaborazioni tra gruppi. Torna per il secondo anno, con lo stesso l'obiettivo, l'appuntamento con Brainstorming Research Assembly for Young Neuroscientists - che ha ottenuto tra gli altri il patrocinio del NICO.

Sportello LESIONI SPINALI

Paziente tetraplegico operato al CTO di Torino torna a usare le mani

Una notizia che abbiamo letto tutti di recente sui giornali. Noi del NICO abbiamo la fortuna di collaborare da anni con il dott. Bruno Battiston e il prof. Diego Garbossa - i chirurghi che hanno svolto l'operazione - e ci siamo fatti spiegare bene in cosa consiste l’intervento, quale era la situazione del paziente e quali saranno i possibili risultati. 
Tutto questo al di là delle semplificazioni e dei titoli roboanti dei giornali, comprensibilmente utilizzati per attirare l’attenzione dei lettori.

11 giugno 2019