Neurogenesi adulta

Condividi su

Gruppo guidato da Luca Bonfanti e Paolo Peretto

adult-neurogenesis_big

L’interesse principale del nostro gruppo è studiare la formazione di nuovi neuroni nel cervello adulto (fenomeno della ‘neurogenesi adulta’). Abbiamo contribuito a dimostrare la formazione di nuove cellule nervose nel sistema nervoso centrale di diversi mammiferi durante la vita postnatale e adulta.

Da anni i nostri studi sono volti a chiarire le caratteristiche morfologiche, molecolari e funzionali delle nicchie staminali cerebrali che rendono possibile questo fenomeno. Uno dei modelli elettivi è rappresentato da una zona dei ventricoli cerebrali da cui i nuovi neuroni migrano verso le aree olfattive, dove si integrano in circuiti coinvolti nell’apprendimento.

Questo affascinante fenomeno è considerato una speranza per la cura di malattie neurodegenerative oggi incurabili. Tuttavia si pensa che nell’uomo i nuovi neuroni siano pochi e presenti soprattutto nelle fasi giovanili della vita, per cui difficilmente utilizzabili ai fini della riparazione. Per tale ragione, recentemente abbiamo diretto le ricerche verso un tipo di neurogenesi adulta che avviene nel ‘parenchima’ cerebrale, cioè nelle parti del tessuto nervoso situate al di fuori delle nicchie staminali. Questa ‘genesi parenchimale’ è una fonte alternativa di nuove cellule che potrebbero essere manipolate a fini riparativi.

Il vantaggio di queste cellule sta nel fatto che non dipendono da ristrette nicchie staminali ma sono ampiamente diffuse nelle stesse aree cerebrali che possono essere interessate da eventi neurodegenerativi (morbo di Alzheimer, corea di Huntington, Parkinson, SLA, lesioni traumatiche cerebro-spinali e lesioni vascolari - ictus).

Nello specifico, le nostre ricerche sono volte a chiarire:

  • Le modalità di genesi, differenziamento e integrazione di vari progenitori/cellule staminali nelle nicchie neurogeniche e nel parenchima cerebrale, con particolare riferimento al microambiente tissutale che ne regola l’attività.
  • Il ruolo fisiologico dei progenitori cerebrali parenchimali ed il loro eventuale coinvolgimento in stati patologici e nella riparazione nervosa.
  • La logica seguita dai fenomeni di neurogenesi adulta nel corso dell’evoluzione (studi comparativi in diversi mammiferi e nell’uomo) e l’importanza di queste informazioni per capire le difficoltà del sistema nervoso a riparare spontaneamente i danni e concepire di conseguenza nuove strategie terapeutiche.

Sostieni il lavoro di questo gruppo di ricerca
dona in modo sicuro con
ppcom

News

Capire la plasticità cerebrale studiando il delfino

Abbiamo studiato la regione cerebrale che genera nuovi neuroni destinati al bulbo olfattivo nei delfini neonati e adulti, sapendo che questi mammiferi non hanno olfatto. La regione esiste, ma non produce neuroni (fenomeno mai osservato in altre specie animali). Lo studio risolve quindi un dubbio sull’evoluzione di questo tipo di plasticità.
>> guarda il servizio su TGR Leonardo
[minuto 12:00 circa]

31 marzo 2017

Neurogenesi Adulta e Attrazione Sessuale

L’attrazione sessuale, così come gli altri comportamenti, è il frutto di una complessa interazione fra geni e ambiente che modella i circuiti nervosi coinvolti nel controllo del comportamento riproduttivo.
Se questa interazione ormai è nota, molti sono ancora i punti da chiarire rispetto a come avviene. Lo studio pubblicato dal nostro gruppo di “neurogenesi adulta” su Scientific Reports fa luce proprio sui meccanismi che - interposti tra geni e ambiente - regolano il comportamento d’attrazione sessuale.

25 gennaio 2017

Neuroni alternativi

Un progetto per scoprire nuove forme di plasticità, di Luca Bonfanti del gruppo di ricerca Neurogenesi adulta

10 aprile 2017