Neuroscience institute Cavalieri Ottolenghi

Riparare il cervello significa conoscerlo: noi del NICO ne studiamo struttura e funzioni normali proprio per capire come si ammala e come curarlo.

La complessità degli studi sul cervello richiede un approccio multidisciplinare. La nostra forza risiede nell’unire approcci ed esperienze complementari, integrando la ricerca di base con quella applicativa e clinica.

Il NICO sfrutta al meglio sia l’integrazione del patrimonio di conoscenza, sia l’uso comune di laboratori e apparecchiature scientifiche prima frammentati nei dipartimenti universitari.

70

RICERCATORI

30

ANNI
età media

20

DOCENTI
universitari

60%

ricercatrici
DONNE

50+

PUBBLICAZIONI SCIENTIFICHE
all'anno

Un nuovo interruttore per mettere in moto la plasticità cerebrale

In questo studio – pubblicato sulla prestigiosa rivista Developmental Cell - Annalisa Buffo ha contribuito con il suo gruppo di ricercatrici a identificare un nuovo recettore della proteina NoGo-A, un noto regolatore di tutte le forme di plasticità nervosa nel sistema nervoso centrale che studiamo ormai da vent'anni.

10 ottobre 2017

Il Parlamento europeo boccia la normativa sugli Interferenti endocrini

La maggioranza degli Europarlamentari ritiene che la proposta della Commissione europea non tuteli la salute dei cittadini.
Una buona notizia per i consumatori e l'ambiente. E una vittoria per il gruppo di endocrinologi - tra cui Giancarlo Panzica - che da anni sensibilizza le istituzioni europee sui danni provocati da queste sostanze.

6 ottobre 2017

Olimpiadi delle Neuroscienze 2018

Ecco le date delle selezioni locali e regionali, e la lettera di invito per i docenti. Le iscrizioni sono aperte dal 1° al 30 novembre.

22 settembre 2017

Agenda

03 novembre 2017

NICO Progress Report

I nostri giovani ricercatori aggiornano i colleghi sulle loro ricerche. Appuntamento dal 10 febbraio fino a dicembre, ogni due venerdì.