Sostieni progetti e gruppi di ricerca

Condividi su
PorteAperte2017_web

Puoi sostenere il lavoro dei nostri ricercatori con una donazione a favore dell'attività dell'Istituto, o scegliere specifici Gruppi di ricerca o progetti.

Se vuoi sostenere uno dei nostri nove Gruppi di ricerca vai alle pagine dedicate (al fondo della pagina di presentazione di ogni gruppo troverai il link per donare in modo sicuro con PayPal)

Per la tua donazione a sostegno della nostra attività di ricerca puoi scegliere:

Assegno bancario o circolare intestato a: 
Fondazione Cavalieri Ottolenghi, via Verdi 8, 10123 Torino

Bonifico bancario  intestato a: 
Fondazione Cavalieri Ottolenghi
Banca UNICREDIT IT62X0200801140000060029682
Ti chiediamo di indicare nella causale del bonifico se desideri sostenere l'Istituto o quale gruppo o linea di ricerca desideri dare il tuo contributo.

Agevolazioni fiscali
Si può usufruire delle agevolazioni fiscali concesse per legge secondo le seguenti modalità:
le donazioni effettuate da persone fisiche e/o società ed enti commerciali e non commerciali possono essere dedotte dal reddito complessivo nel limite del 10% del reddito dichiarato e comunque nella misura massima di euro 70.000 annui.
In alternativa, le persone fisiche che effettuano erogazioni liberali possono fruire della detrazione dall'Irpef nella misura del 19% su di un importo massimo di euro 2.065,83, mentre le società possono dedurre dal reddito di impresa un importo non superiore a euro 2.065,83 o al 2% del reddito dichiarato.

Una donazione in completa sicurezza su PayPal
  Sostieni i ricercatori del NICO, dona ora!

ppcom

Agenda

19 maggio 2017

NICO Progress Report

I nostri giovani ricercatori aggiornano i colleghi sulle loro ricerche. Appuntamento dal 10 febbraio fino a dicembre, ogni due venerdì.
Pubblichiamo il calendario fino a fine luglio.

Ricerca

Kisspeptina: l'anello di congiunzione tra riproduzione e metabolismo

Il nostro studio pubblicato sul Journal of Anatomy conferma le differenze tra il cervello delle femmine e quello dei maschi, evidenziando come la Kisspeptina sia interconnessa con il controllo metabolico e altri sistemi che regolano fondamentali funzioni vitali per l’organismo.

29 aprile 2017