Grant della Fondazione Veronesi a due ricercatrici del NICO

Condividi su
24/04/2015
Grant della Fondazione Veronesi a due ricercatrici del NICO

Enrica Boda e Michela Guglielmotto sono tra i vincitori delle 179 borse di ricerca annuali assegnate nell'ambito del bando GRANT 2015 promosso dalla Fondazione Veronesi.
Un riconoscimento prestigioso per la ricerca universitaria torinese e per il NICO, dove sono nati 2 dei 24 progetti selezionati nell'ambito delle neuroscienze.

[comunicato stampa]

Enrica Boda (gruppo di ricerca Neurobiologia della plasticità cerebrale, guidato da A Buffo) vincitrice della borsa di studio per il secondo anno consecutivo, svolgerà le sue ricerche presso la University of Cunnecticut di Storrs (USA)
Regolazione della divisione dei progenitori degli oligodendrociti: un approccio per migliorare la riparazione della mielina nel cervello anziano.

Michela Guglielmotto (gruppo di ricerca Sviluppo e patologia del Cervello, guidato da A Vercelli) prosegue invece il suo lavoro presso i laboratori del NICO.
Accumulo di proteina beta-amiloide: il ruolo dell'enzima ubiquitina c-terminal idrolasi L1.

Agenda

20 luglio 2018

NICO Progress Report - INN Open Neuroscience Forum

I nostri giovani ricercatori aggiornano i colleghi sulle loro ricerche. Appuntamento ogni due venerdì.

16 febbraio 2019

Torino - 10th International Meeting STEROIDS and NERVOUS SYSTEM

Since 2001, this meeting represented an important event for basic and clinical researchers working on this emerging scientific topic. We will address state-of-the-art approaches in the field of steroids and nervous system, including behavior, epigenetics, genomic and non-genomic actions, the vitamin D, neurodegenerative and psychiatric disorders, and the interference among endocrine disruptors and steroid signaling.

Ricerca

Neurone o astrocita? Scoperto il gene che guida le staminali adulte nella scelta del loro destino.

Il gene COUP-TFI controlla che le staminali producano la giusta quantità di nuovi neuroni o astrociti. Un eccesso dei secondi è la conseguenza di processi infiammatori associati a patologie tra cui l’Alzheimer. La scoperta del team guidato da Silvia De Marchis, del nostro gruppo di Neurogenesi adulta.

13 luglio 2018