Gli effetti degli inquinanti alimentari sull'incidenza di obesità, diabete e altri disordini metabolici

Condividi su
19/06/2015
Gli effetti degli inquinanti alimentari sull'incidenza di obesità, diabete e altri disordini metabolici

Environmental Health, June 2015
Parma Consensus Statement on Metabolic Disruptors

Discutere le possibili relazioni tra gli inquinanti ambientali ad azione endocrina presenti nell'ambiente, e contenuti negli alimenti, nell'eziologia di obesità, diabete e sindrome metabolica. Questo l'obiettivo dell'articolo pubblicato sulla rivista scientifica internazionale Environmental Health, con le conclusioni raggiunte da un gruppo multidisciplinare di ricercatori ed esperti, riunitosi all'Università di Parma nel maggio 2014.
Nel gruppo di relatori nazionali e internazionali, che hanno contribuito alla stesura dell'articolo, il Prof. Giancarlo Panzica del NICO e la Prof.ssa Patrizia Bovolin e la dott.ssa Valentina Pomatto dell'Università di Torino.
Lo scopo di un "Consensus Paper" è provvedere strumenti utili alla comprensione di determinati problemi, in questo caso il ruolo degli inquinanti, inclusi quelli ad azione endocrina e neuroendocrina, che agiscono sul controllo del metabolismo e che sono stati in questa occasione denominati "distruttori metabolici".
L'articolo approfondisce l'analisi dei dati presenti in letteratura che dimostrano relazioni tra presenza di inquinanti alimentari e incidenza di obesità, diabete e altri disordini metabolici, e allo sviluppo di appropriati modelli animali per lo studio degli effetti periferici e sul sistema nervoso centrale. Il concetto di distruttore metabolico potrà fornire quindi un utile strumento per comprendere il ruolo svolto da questi composti nelle varie patologie derivanti da alterazioni del metabolismo.

> scopri di più

flowchart_panzica

Flow chart (GC Panzica)

Agenda

26 febbraio 2020

GLIAL CELLS-NEURON CROSSTALK IN CNS HEALTH AND DISEASE

University of Turin, Italy  
The Workshop is aimed at PhD students and young Postdocs with the goal to promote a thorough understanding of the functions of glial cells in health and disease. The program includes lectures on the newest conceptual advancements and methodological approaches in the study of glial cells in synaptic functions, development and CNS diseases.

Deadline for registration: December 23, 2019.

Sportello LESIONI SPINALI

Paziente tetraplegico operato al CTO di Torino torna a usare le mani

Una notizia che abbiamo letto tutti di recente sui giornali. Noi del NICO abbiamo la fortuna di collaborare da anni con il dott. Bruno Battiston e il prof. Diego Garbossa - i chirurghi che hanno svolto l'operazione - e ci siamo fatti spiegare bene in cosa consiste l’intervento, quale era la situazione del paziente e quali saranno i possibili risultati. 
Tutto questo al di là delle semplificazioni e dei titoli roboanti dei giornali, comprensibilmente utilizzati per attirare l’attenzione dei lettori.

10 giugno 2019