Oltre 100 ospiti per il PorteAperte@NICO - le foto

Condividi su
25/10/2014
Oltre 100 ospiti per il PorteAperte@NICO - le foto

Sono stati oltre 120 gli ospiti che hanno accettato il nostro invito 
a visitare l'istituto. 
Un grande successo quindi per il secondo PorteAperte: un pubblico numeroso, interessato e curioso, che ripaga il nostro l'impegno e ci fa già pensare al prossimo appuntamento!

Ed eccoli, gli instancabili ricercatori del NICO con i lori ospiti. Tra le foto, degli ospiti molto speciali: Gli studenti del liceo scientifico Antonelli di Novara, con i finalisti per il Piemonte delle Olimpiadi delle Neuroscienze del 2014 e Anna Pan, prima tra i concorrenti europei alla International Brain Bee di Whashington

CHE BELLA ESPERIENZA! Come gli stimoli esterni plasmano il nostro cervello [scopri di più]
con Daniela Carulli e Paolo Mele

LA DIFESA CONTRO IL DANNO NEURONALE Cell Replacement e altre strategie di riparazione [scopri di più]
con Valentina Cerrato, Elisa Fucà, Elena Frola e Annalisa Buffo

SCLEROSI MULTIPLA Diagnosi e ricerca [scopri di più]
con Serena Martire e Francesca Montarolo

SEX AND THE BRAIN Come gli ormoni steroidei influenzano i circuiti nervosi
con Stefano Gotti

CELLULE STAMINALI Il sogno di rifarsi un cervello [scopri di più]
con Federico Luzzati e Paolo Peretto 

NERVI A PEZZI Lesioni e danni al sistema nervoso centrale [scopri di più]
con Elena Tamagno e Michela Guglielmotto

NERVI A PEZZI Lesioni e danni al sistema nervoso periferico [scopri di più]
con Stefania Raimondo, Giulia Ronchi, Sara Gnavi e Stefano Geuna

IL TOUR DEI LABORATORI
con Marina Boido e Matilde Ghibaudi

Agenda

16 febbraio 2018

NICO Progress Report

I nostri giovani ricercatori aggiornano i colleghi sulle loro ricerche. Appuntamento ogni due venerdì.

Ricerca

Neuroni "immaturi": ecco la riserva che può prevenire l'invecchiamento cerebrale

Il nostro gruppo di ricerca guidato da Luca Bonfanti ha individuato una riserva di neuroni “immaturi” in zone inedite del cervello: si aprono nuovi scenari per compensare la scarsa capacità del cervello di rigenerarsi. Lo studio è stato pubblicato sul Journal of Neuroscience di dicembre.

10 gennaio 2018