Alternanza scuola-lavoro @NICO 2017

Condividi su
22/06/2017
Alternanza scuola-lavoro

Hanno indossato i camici come delle vere ricercatrici e dei veri ricercatori, toccando con mano, per due settimane, come si lavora in un laboratorio e come nasce e si sviluppa un progetto scientifico.
Sono i 7 studenti - selezionati tra le tante domande che abbiamo ricevuto - che hanno partecipato all'alternanza scuola-lavoro qui al NICO dal 12 al 22 giugno.

Gli studenti hanno prima assistito alla presentazione dei nostri gruppi, con l'obiettivo di mostrare le diverse compentenze (biologi, biotecnologi, anatomici, ecc.) e i diversi approcci che animano l'attività di ricerca dell'Istituto. Qui al NICO ospitiamo numerosi giovani ricercatori stranieri: crediamo che il contatto degli studenti con coetani provenienti da altri paesi sia un ulteriore arricchimento, oltre a fornire esempio della dimensione internazionale della ricerca.
Hanno poi seguito un percorso alla scoperta del metodo scientifico: osservazione, formulazione di un'ipotesi e sua validazione, raccolta dati, interpretazione e - infine - discussione e presentazione dei risultati.

I nostri gruppi di ricerca impegnati nell'attività con le scuole: Neurobiologia della plasticità cerebrale, Neurobiologia clinica, Neuropsicofarmacologia e Sviluppo e patologia del cervello, Neurogenesi adulta, Neuroendocrinologia e Neurogenesi Embrionale.

Le scuole:
Liceo Scientifico Majorana di Torino: 2 studenti
IIS Santorre di Santarosa di Torino: 2 studenti
Liceo Scientifico Galileo Ferraris di Torino: 1 studente
IIS Copernico-Luxemburg di Torino: 1 studente
Liceo Juvarra di Venaria: 1 studente

Agenda

11 giugno 2021

Sportello LESIONI SPINALI

Mandateci le vostre domande

Premesso che al NICO ci occupiamo di ricerca di base (e non abbiamo quindi pazienti in cura), crediamo sia compito di noi ricercatori dare risposte chiare e soprattutto scientificamente corrette a chi incorre in notizie parzialmente false, scorrette o addirittura in vere e proprie bufale.
Il caso Stamina ci ha insegnato a essere vigili: un piccolo soffio di vento, se “seminato” in un terreno fertile, può infatti scatenare una pericolosa tempesta.

Da qui la volontà di creare questo sportello, uno spazio dedicato alle vostre domande e ai vostri dubbi. Un progetto nato in sinergia con il Coordinamento Para-Tetraplegici del Piemonte, con cui siamo in contatto da molto tempo, e con il Prof. Diego Garbossa, Primario di Neurochirurgia di Città della Salute e della Scienza di Torino, con cui abbiamo creato un team che riunisce ricerca base e neurochirurgia.

Inviate le vostre domande e le leggete alcune delle nostre risposte

31 agosto 2020