Alternanza scuola-lavoro @NICO 2019

Condividi su
15/01/2019
Alternanza scuola-lavoro @NICO 2019
scuolalavoro

Il nostro Istituto per l'anno scolastico 2018-2019 mette a disposizione 7 posti per l'attività di alternanza scuola-lavoro.

Le scuole interessate devono presentare domanda entro il 25 febbraio 2019.
I docenti possono inviare le richieste all'indirizzo e-mail: susanna.monteleone@unito.it

indicando:
- nome della Scuola e contatti con il referente
- numero, nome e classe degli studenti interessati.

Entro fine febbraio 2019 comunicheremo i nomi degli studenti ammessi.
Le scuole che faranno domanda per prime avranno priorità, ma altro criterio di scelta sarà aprire il NICO a molteplici realtà scolastiche.

L’attività che gli studenti dovranno svolgere al NICO incomincerà l’11 giugno e terminerà il 21 giugno 2019.
Gli studenti saranno impegnati tutti i giorni lavorativi delle 2 settimane per circa 8 ore al giorno.

Per informazioni: 
Dr.ssa Susanna Monteleone
e-mail: susanna.monteleone@unito.it - tel. 011 6706618  
L'alternanza scuola-lavoro al NICO

L'attività si svolge dopo il termine dell'anno scolastico per due settimane consecutive, con un impegno di circa 8 ore al giorno.

Gli studenti sono accompagnati alla scoperta del metodo scientifico (osservazione, formulazione di un'ipotesi e sua validazione, raccolta dati, interpretazione e discussione dei risultati) e dell'attività di ricerca dell'Istituto.

I nostri gruppi di ricerca impegnati nell'attività con le scuole: Fisiopatologia delle cellule staminali cerebraliNeurobiologia clinicaNeuropsicofarmacologiaSviluppo e patologia del cervelloNeurogenesi adultaNeurofisiologia delle malattie neurodegenerativeNeuroendocrinologiaRigenerazione dei nervi e Neurogenesi embrionale.

Scopri di più sull'alternanza scuola-lavoro.

Agenda

11 giugno 2021

Sportello LESIONI SPINALI

Mandateci le vostre domande

Premesso che al NICO ci occupiamo di ricerca di base (e non abbiamo quindi pazienti in cura), crediamo sia compito di noi ricercatori dare risposte chiare e soprattutto scientificamente corrette a chi incorre in notizie parzialmente false, scorrette o addirittura in vere e proprie bufale.
Il caso Stamina ci ha insegnato a essere vigili: un piccolo soffio di vento, se “seminato” in un terreno fertile, può infatti scatenare una pericolosa tempesta.

Da qui la volontà di creare questo sportello, uno spazio dedicato alle vostre domande e ai vostri dubbi. Un progetto nato in sinergia con il Coordinamento Para-Tetraplegici del Piemonte, con cui siamo in contatto da molto tempo, e con il Prof. Diego Garbossa, Primario di Neurochirurgia di Città della Salute e della Scienza di Torino, con cui abbiamo creato un team che riunisce ricerca base e neurochirurgia.

Inviate le vostre domande e le leggete alcune delle nostre risposte

31 agosto 2020