Club Italia e Racing Club 19 in gara per la ricerca

Condividi su
07/06/2021
Club Italia e Racing Club 19 in gara per la ricerca

5 giugno 2021

Club Italia e Racing Club 19 in gara per la ricerca

Un incontro tra amici amanti delle auto, con una competizione in cui stabilire un vincitore, ma soprattutto un'occasione per sostenere l'impegno dei nostri ricercatori.

È andata in scena sulla pista del Circuito Internazionale di Busca, in provincia di Cuneo, la sfida su kart tra Club Italia e Racing Club 19, storici sodalizi di appassionati amanti dell'automobile.

Busca03

Obiettivo raccogliere una quota da destinare all'iniziativa Metti benzina alla ricerca promossa dal dottor Lorenzo Fabiani, medico per lavoro e rallista per diletto impegnato nel Campionato Italiano WRC, sempre a favore del NICO.

Busca01

Per la cronaca, al termine di una giornata in cui l'importante era far correre la ricerca e vederla vincere, la sfida tra club è stata vinta dal Racing Club 19: davvero un dettaglio o, forse, solo una buona ragione per chiedere la rivincita e rilanciare la sfida.Alla prossima quindi... e grazie a tutti!

Metti anche tu benzina alla ricerca

Non hai Satispay?
Scarica la App con il codice 54U. Per te 5 euro di bonus da usare per la tua donazione.

Busca08

A salire sul gradino più alto del podio è stato Manfredo Rossi di Montelera, socio in entrambi in club, la cui vittoria ha messo d'accordo tutti quanti; premio femminile a Marta Carello, portabandiera del Club Italia e premio per il più giovane in pista a Martino Miniggio, i colori del Racing Club 19 sulla tuta da pilota in erba e grinta da vendere.

Agenda

23 luglio 2021

Sportello LESIONI SPINALI

Mandateci le vostre domande

Premesso che al NICO ci occupiamo di ricerca di base (e non abbiamo quindi pazienti in cura), crediamo sia compito di noi ricercatori dare risposte chiare e soprattutto scientificamente corrette a chi incorre in notizie parzialmente false, scorrette o addirittura in vere e proprie bufale.
Il caso Stamina ci ha insegnato a essere vigili: un piccolo soffio di vento, se “seminato” in un terreno fertile, può infatti scatenare una pericolosa tempesta.

Da qui la volontà di creare questo sportello, uno spazio dedicato alle vostre domande e ai vostri dubbi. Un progetto nato in sinergia con il Coordinamento Para-Tetraplegici del Piemonte, con cui siamo in contatto da molto tempo, e con il Prof. Diego Garbossa, Primario di Neurochirurgia di Città della Salute e della Scienza di Torino, con cui abbiamo creato un team che riunisce ricerca base e neurochirurgia.

Inviate le vostre domande e le leggete alcune delle nostre risposte

31 agosto 2020