Domenica 20 settembre è la Giornata Nazionale sulla SLA

Condividi su
20/09/2020
Domenica 20 settembre è la Giornata Nazionale sulla SLA
Oggi è la Giornata nazionale dedicata alla SLA, la sclerosi laterale amiotrofica, una grave malattia neurodegenerativa dell'età adulta che colpisce i motoneuroni somatici, le cellule del sistema nervoso centrale che controllano la contrazione dei muscoli volontari: la loro progressiva degenerazione causa paralisi e atrofia muscolare, disturbi nella deglutizione, fonazione e respirazione.

In Italia, dove questa patologia colpisce 5.000 persone (con un’incidenza annuale di 3/100.000 persone) e causa un’aspettativa di vita media dopo la diagnosi pari a 3-5 anni, la fondazione ARISLA si occupa della raccolta fondi per la ricerca e la cura della SLA.

Non esiste al momento una cura specifica, anche perché le cause e i meccanismi della malattia non sono ancora ben noti. In pochi casi la SLA è familiare (cioè ereditaria), mentre nella maggior parte dei casi è sporadica: si tratta dunque di una malattia multifattoriale, anche per questo motivo non è ancora stato identificato un trattamento efficace.

Ma il mondo della ricerca ci sta lavorando con il massimo impegno e sempre nuove scoperte. A breve, proprio al NICO si terrà un incontro per fare il punto sulle malattie del motoneurone (tra cui la SLA), organizzato dalle nostre ricercatrici Marina Boido e Serena Stanga.

Qui al NICO, il gruppo di ricerca di Sviluppo e patologia del cervello guidato dal prof. Alessandro Vercelli lavora da circa vent'anni sulla SLA: riportiamo qui di seguito l'ultimo articolo scientifico pubblicato dalle nostre ricercatrici.

boido - web
Disease Models and Mechanisms, 18 marzo 2020
Un nuovo bersaglio terapeutico per la SLA

Nurr1, fattore di trascrizione con ruolo importante nel modulare il processo infiammatorio, potrebbe rallentare la patologia nelle sue fasi iniziali. Lo dimostra lo studio guidato da Valeria Valsecchi e Marina Boido del nostro gruppo di Sviluppo e patologia del cervello.

 

Agenda

23 giugno 2022

guarda il video

UniStem Day 2022 - Sogni e Incertezza... è la scienza, bellezza!

Dopo due edizioni online è tornato UniStem Day in presenza!
Venerdì 11 marzo l'infinito viaggio della ricerca ha fatto di nuovo tappa a Torino: ad accoglierlo 200 studenti delle scuole superiori del Piemonte nella bellissima cornice dell'Aula Magna della Cavallerizza Reale dell'Università di Torino. Erano invece oltre 300 gli studenti collegati online per la diretta streaming su UnitoMedia.

Hai perso la diretta? Ecco il video della registrazione.

11 febbraio 2022