Olimpiadi delle Neuroscienze: Luca Inguaggiato 12° alla finale mondiale in Australia

Condividi su
20/08/2015
Olimpiadi delle Neuroscienze: Luca Inguaggiato 12° alla finale mondiale in Australia

Luca Inguaggiato, finalista delle Olimpiadi delle Neuroscienze 2015, si è classificato 12° alla International Brain Bee, il campionato mondiale vinto dall'australiana Jade Pham.
La finale internazionale si è svolta dal 20 al 26 agosto presso l'Università James Cook di Cairns, in Australia, e ha visto in gara gli studenti di 23 paesi: Australia, Brasile, Canada, Cina, Corea, Emirati Arabi, Germania, Giappone, Grenada, India, Iran, Israele, Italia, Macao, Malesia, Nepal, Nuova Zelanda, Nigeria, Polonia, Romania, Singapore, Ucraina e USA.

Altissimo il livello di preparazione richiesto: i giovani partecipanti hanno affrontato 5 prove, rigorosamente in inglese, preparandosi su testi consigliati dal comitato organizzatore australiano.
I finalisti si sono cimentati su domande di neuroanatomia umana e dei roditori - inclusa la prova di riconoscimento delle strutture encefaliche svolta su 10 campioni autoptici umani - neuroistologia umana e murina, sui geni coinvolti nello sviluppo del sistema nervoso e infine sulla diagnosi di patologie del sistema nervoso.

Luca si è distinto in tre prove di anatomia e patologia umana: Anatomy Challenge, Short Answer Challenge e Patient Diagnosis Challenge. Al termine di questa emozionante e faticosa avventura Luca rientra al Liceo Scientifico Antonelli di Novara: lo aspetta il quarto anno dell'indirizzo Scienze Applicate.

Le Olimpiadi delle Neuroscienze

Luca, studente della classe 3F del Liceo Scientifico Antonelli di Novara, è approdato al campionato mondiale in Australia dopo aver superato le tre selezioni delle Olimpiadi delle Neuroscienze, coordinate a livello nazionale dall'Università di Brescia.

La prima, la fase locale, a febbraio presso le scuole. A marzo ha superato la selezione regionale di Torino, organizzata in Piemonte da noi del NICO.

Luca, insieme a Carlo Prosperino e Elena Savoini – anche loro del Liceo Antonelli di Novara – ha infine partecipato alla gara nazionale di aprile, svoltasi all'Università di Brescia, aggiudicandosi il posto e il biglietto per volare in Australia.

Agenda

21 marzo 2019

NICO Progress Report - INN Open Neuroscience Forum 2019

I nostri giovani ricercatori aggiornano i colleghi sulle loro ricerche. Appuntamento ogni due venerdì.

Ricerca

Atassia: scoperto il difetto cellulare responsabile di una rara malattia neurologica

Un malfunzionamento dei mitocondri, le centrali energetiche delle cellule, causa lo sviluppo della SCA28, una forma ereditaria di atassia. Dopo 10 anni di studi e grazie al sostegno di Fondazione Telethon, la scoperta del team di ricerca guidato dai proff. Alfredo Brusco e Filippo Tempia dell’Università di Torino e NICO. Lo studio pubblicato sulla prestigiosa rivista Neurobiology of Disease.

4 dicembre 2018