Un anno di ricerca... e non solo!

Condividi su
21/12/2018
Un anno di ricerca... e non solo!

Il nostro 2018 in numeri:

9 gruppi di ricerca, per un totale di 65 ricercatori
76 pubblicazioni scientifiche
62 collaborazioni internazionali
60 progetti di ricerca finanziati in corso
oltre 90 attività di divulgazione scientifica
1 spin-off
1 Biobanca per la ricerca sulla Sclerosi Multipla

Sono alcuni dei numeri che parlano della nostra attività scientifica nel 2018. Ma il nostro anno è stato importante anche per l'intensa attività divulgativa!

Abbiamo iniziato alla grande con Hervé Barmasse. Con il famoso alpinista abbiamo parlato di lesioni spinali, scoprendo che montagna e ricerca hanno qualcosa in comune: la passione e la volontà di credere che l'impossibile non esista.

E poi la Settimana del Cervello, il Salone Internazionale del Libro, il NeuroPsicoToFest e i numerosi appuntamenti organizzati per il Festival dell'Innovazione e della Scienza di Settimo Torinese.

Non dimentichiamo le nostre attività con le Scuole: UniStem Day, le Olimpiadi delle Neuroscienze e l'Alternanza Scuola-Lavoro.
E infine i nostri PorteAperte. Riuscite sempre a stupirci per l'interesse e l'entusiasmo con cui rispondete ai nostri inviti.

Grazie a tutti voi, continuate a seguirci e a sostenerci... sarà un 2019 pieno di sorprese.
AUGURI!

Agenda

16 febbraio 2019

Torino - 10th International Meeting STEROIDS and NERVOUS SYSTEM

Since 2001, this meeting represented an important event for basic and clinical researchers working on this emerging scientific topic. We will address state-of-the-art approaches in the field of steroids and nervous system, including behavior, epigenetics, genomic and non-genomic actions, the vitamin D, neurodegenerative and psychiatric disorders, and the interference among endocrine disruptors and steroid signaling.

Ricerca

Atassia: scoperto il difetto cellulare responsabile di una rara malattia neurologica

Un malfunzionamento dei mitocondri, le centrali energetiche delle cellule, causa lo sviluppo della SCA28, una forma ereditaria di atassia. Dopo 10 anni di studi e grazie al sostegno di Fondazione Telethon, la scoperta del team di ricerca guidato dai proff. Alfredo Brusco e Filippo Tempia dell’Università di Torino e NICO. Lo studio pubblicato sulla prestigiosa rivista Neurobiology of Disease.

4 dicembre 2018