12.12 - Italy-Japan Colloquium on the Neurosciences

Condividi su
Data dell'evento: 12/12/2014
japan

12 dicembre 2014
II Seminario Italia-Giappone sulle Neuroscienze e l'invecchiamento della società
Sfide in corso e future nel prevenire le malattie neurodegenerative

Smart Ageing International Research Center (SAIRC)
Institute of Development, Aging and Cancer (IDAC)

Tohoku University - Sendai, Giappone

Il convegno ha l'obiettivo di discutere in una prospettiva interdisciplinare - che comprende neuroscienze, scienze sociali, ingegneria, scienza medica e infermieristica - le sfide attuali e future in previsione di malattie neuro-degenerative.

Sarà presente anche il nostro direttore Alessandro Vercelli, con un intervento su "Interoception and the insula. Anatomical and functional connectivity of the insula".

Relatori:

  • Piero Carnici - Center for Life Science Technologies, Division of Genomic Technologies, RIKEN (Yokohama, Japan) / International School of Advanced Studies (Trieste, Italy)
  • Ludovico Ciferri - ISMB (Torino, Italy) / International University of Japan (Niigata, Japan)
  • Ryuta Kawashima - Institute of Development, Aging and Cancer, Tohoku University (Sendai, Japan)
  • Daniele Magistro - Institute of Development, Aging and Cancer, Tohoku University (Sendai, Japan)
  • Alberto Mengoni – Scientific Attaché, Italian Embassy in Italy
  • Rui Nouchi - International Research Institute of Disaster Science (Sendai, Japan)
  • Takayuki Nozawa - Institute of Development, Aging and Cancer, Tohoku University (Sendai, Japan)
  • Innocenzo Rainero - Azienda Ospedaliera Città della Salute e della Scienza di Torino, Department of Neuroscience and Mental Health, University of Torino (Torino, Italy)
  • Salvatore Sessa - International Center for Science and Engineering Programs (ICSEP), School of Creative Science and Engineering, Faculty of Science and engineering, Waseda University (Tokyo, Japan)
  • Atsuo Takanishi - Department of Modern Mechanical Engineering & Humanoid Robotics Institute, Waseda University (Tokyo, Japan)
  • Hikaru Takeuchi - Institute of Development, Aging and Cancer, Tohoku University (Sendai, Japan)
  • Alessandro Vercelli - NICO, NIT Neuroscience Institute of Turin, University of Torino (Torino, Italy)
  • Massimiliano Zecca - School of Electronic, Electrical and Systems Engineering, Loughborough University (Loughborough, United Kingdom)

Pagina web del seminario

Agenda

27 febbraio 2020

GLIAL CELLS-NEURON CROSSTALK IN CNS HEALTH AND DISEASE

University of Turin, Italy  
The Workshop is aimed at PhD students and young Postdocs with the goal to promote a thorough understanding of the functions of glial cells in health and disease. The program includes lectures on the newest conceptual advancements and methodological approaches in the study of glial cells in synaptic functions, development and CNS diseases.

Deadline for registration: December 23, 2019.

29 novembre 2019

NICO Progress Report - INN Open Neuroscience Forum 2019

I nostri giovani ricercatori aggiornano i colleghi sulle loro ricerche. Appuntamento ogni due venerdì.

15 novembre 2019

XXIX CONVEGNO GISN - Bari 2019

Il 16 e 17 novembre è in programma all'Università di Bari ‘Aldo Moro’ il 29° Convegno nazionale della G.I.S.N., l'associazione scientifica rivolta agli studiosi della morfologia del sistema nervoso.

14 novembre 2019

BraYn 2019 - dal 14 al 16 novembre a Milano

Incoraggiare i giovani ricercatori dei laboratori in tutta Italia a incontrarsi, connettersi, collaborare e condividere uno spazio dove possano scambiare conoscenze e idee, stabilendo così collaborazioni tra gruppi. Torna per il secondo anno, con lo stesso l'obiettivo, l'appuntamento con Brainstorming Research Assembly for Young Neuroscientists - che ha ottenuto tra gli altri il patrocinio del NICO.

Sportello LESIONI SPINALI

Paziente tetraplegico operato al CTO di Torino torna a usare le mani

Una notizia che abbiamo letto tutti di recente sui giornali. Noi del NICO abbiamo la fortuna di collaborare da anni con il dott. Bruno Battiston e il prof. Diego Garbossa - i chirurghi che hanno svolto l'operazione - e ci siamo fatti spiegare bene in cosa consiste l’intervento, quale era la situazione del paziente e quali saranno i possibili risultati. 
Tutto questo al di là delle semplificazioni e dei titoli roboanti dei giornali, comprensibilmente utilizzati per attirare l’attenzione dei lettori.

11 giugno 2019