Istituto

Condividi su

Il NICO ospita numerosi laboratori che assicurano la copertura di un'ampia gamma di attività multidisciplinari di ricerca applicate alle neuroscienze - neuroanotomia, biologia cellulare e molecolare, genetica, fisiologia cellulare - garantendo un clima estremamente collaborativo e scientificamente stimolante.

L'istituto è organizzato in tre piani/livelli, ognuno con una propria logica funzionale.

Il piano interrato accoglie le strutture dedicate agli animali, compresi l'ambulatorio, le stanze per lo studio del comportamento e il centro per l'acquisizione e l'analisi delle immagini.

Il piano terra ospita il laboratorio di neurobiologia clinica per la diagnosi della sclerosi multipla, i laboratori di biologia cellulare, le attrezzatture per P2 e P3, la sala conferenze e gli uffici di professori, ricercatori e studenti post-dottorandi.

Il piano superiore è organizzato in un grande open-space che contiene i laboratori di neuroanatomia e due spazi indipendenti con le attrezzature di biologia molecolare e elettrofisiologia. Questo piano ospita inoltre gli uffici dell'amministrazione, di altri professori e una piccola sala riunioni.

Chi siamo, i gruppi di ricerca [ scarica la brochure in pdf ]

Report annuali e progetto delle attività di ricerca dell'Istituto:

Agenda

26 febbraio 2020

GLIAL CELLS-NEURON CROSSTALK IN CNS HEALTH AND DISEASE

University of Turin, Italy  
The Workshop is aimed at PhD students and young Postdocs with the goal to promote a thorough understanding of the functions of glial cells in health and disease. The program includes lectures on the newest conceptual advancements and methodological approaches in the study of glial cells in synaptic functions, development and CNS diseases.

Deadline for registration: December 23, 2019.

Sportello LESIONI SPINALI

Paziente tetraplegico operato al CTO di Torino torna a usare le mani

Una notizia che abbiamo letto tutti di recente sui giornali. Noi del NICO abbiamo la fortuna di collaborare da anni con il dott. Bruno Battiston e il prof. Diego Garbossa - i chirurghi che hanno svolto l'operazione - e ci siamo fatti spiegare bene in cosa consiste l’intervento, quale era la situazione del paziente e quali saranno i possibili risultati. 
Tutto questo al di là delle semplificazioni e dei titoli roboanti dei giornali, comprensibilmente utilizzati per attirare l’attenzione dei lettori.

10 giugno 2019